Attività

Si affiancherà al “tradizionale” Premio “Giuseppe de Carli”, sull’informazione religiosa.

Scadenza per tutti i lavori al 30 giugno 2021

Gruppo di lavoro coordinato dalla Facoltà di Comunicazione della Pontificia Università della Santa Croce, dal Centro Studi sul Medio Oriente (Cemo) e dall’Associazione Iscom, che intende promuovere l'eccellenza nella comunicazione su religione e spiritualità nei media. 

È un gruppo di lavoro dedicato al tema dei migranti, con l'intento di aiutare i giornalisti a informare sul tema in modo serio e rispettoso della dignità umana

Un corso on line in lingua spagnola, articolato in 8 sessioni da settembre a ottobre, nelle quali si parlerà delle nuove modalità per trasmettere oggi l'informazione religiosa. Il Corso è promosso dall'osservatorio Mediatrends, dalla facoltà di Comunicazione istituzionale dell'Università della Santa Croce, e dall'Associazione Iscom. 

Un servizio Iscom per far conoscere e spiegare alcuni termini comunemente usati in relazione alla Chiesa cattolica.

Una conferenza organizzata insieme a #StandTogether per presentare la realtà della Siria, raccontata da un testimone diretto. 

Seconda edizione della Giornata di confronto tra accademici, giornalisti e responsabili di organizzazioni umanitarie. L'appuntamento. (previsto per martedì 31 marzo 2020) si svolgerà in data da destinarsi presso il Palazzo Apollinare, aula Álvaro del Portillo 

Seconda edizione del Corso che intende fornire una informazione di base sulla struttura delle principali tradizioni religiose che – come tali – costituiscono il fondamento delle diverse culture, influendo sulle formazioni sociali, sulle strutture giuridiche, e sulla vita politica ed economica dei vari paesi.

A Roma nel febbraio 2020 Corso di aggiornamento su alcuni compiti dei comunicatori di piccole e medie realtà. Organizzato da Iscom in collaborazione con Harambee Africa International e Pontificia Università della Santa Croce, che ospiterà gli incontri.

Foto del Corso

Il Comitato “Giornalismo & Tradizioni religiose” coinvolge giornalisti, istituzioni ed esponenti delle diverse realtà religiose (cristiani, ebrei, musulmani, induisti, buddisti, ecc.) per favorire la comprensione del fattore religioso nel contesto sociale e nell’opinione pubblica. Il 18 dicembre 2019 è stato organizzato a Roma un incontro con Alberto Zanconato, Capo servizio Redazione Internazionale dell’Agenzia Ansa. 

Pagine