Economo

È l’amministratore dei beni della diocesi (soto l'autorità del vescovo) e quindi ha compiti di esecuzione e gestione diretta del patrimonio diocesano. Per questo incarico può essere nominato un chierico oppure un laico, quindi anche una donna.

La nomina dell'economo è per cinque anni rinnovabili, ed è preceduta da un parere del collegio dei consulenti e del consiglio per gli affari economici.

La figura dell'economo è presente anche nei seminari e negli istituti di vita consacrata, per amministrare i loro beni.

Fonti: Codice di dir. can. cc. 239 §1, 494, 636